Eventi

04-03-2012

A Fermo, torna la Giornata nazionale delle Ferrovie Dimenticate

Domenica 4 marzo la sezione Italia Nostra di Fermo organizza la Camminata Ecologica, Culturale e Gastronomica “A Piedi da Fermo a Porto S. Giorgio lungo la vecchia ferrovia Adriatico-Appennino”. È un’importante occasione per dimostrare a tutti il valore storico, culturale, architettonico e paesaggistico della linea ferroviaria Porto S. Giorgio – Fermo – Amandola (1908 – 1956) e la necessità del suo recupero a fini turistici.

Scarponcini, Zainetto, Macchina Fotografica, Telecamera, Binocolo e …. Voglia di camminare

A PIEDI da FERMO a PORTO S. GIORGIO LUNGO la VECCHIA FERROVIA

Domenica 4 marzo in occasione della V Giornata nazionale delle Ferrovie Dimenticate

Domenica 4 marzo 2012, nell’ambito della V Giornata nazionale delle Ferrovie Dimenticate, la sezione del Fermano di Italia Nostra organizza la camminata “A piedi da Fermo a Porto S. Giorgio lungo il tracciato dell’ex Ferrovia Adriatico – Appennino (F.A.A.)”. Da tempo, con sopralluoghi, contatti, ispezioni, è partita la macchina organizzativa per la migliore riuscita dell’iniziativa, alcune decine quelle programmate in tutta Italia, di cui solo due nelle Marche.

L’evento nasce per sensibilizzare ulteriormente cittadini e pubblici amministratori sull’opportunità, la necessità e l’urgenza di intervenire per salvare e recuperare il patrimonio storico, architettonico e paesaggistico della linea che ha collegato, tra il 1908 e il 1956, la montagna e la collina alla costa. E’ l’ennesimo appello che lancia l’Associazione per ribadire l’importanza dello storico collegamento, utilizzabile come pista ciclopedonale per la mobilità dolce, con prospettiva di riattivare i 57 km della Porto S. Giorgio-Fermo-Amandola come ferrovia turistica, dall’Adriatico ai Monti Azzurri.

Scarponcini, Zainetto, K-Way, Macchina Fotografica, Telecamera, Binocolo e …. Voglia di camminare. Sono questi gli ingredienti della CAMMINATA ECOLOGICA, CULTURALE e GASTRONOMICA, per trascorrere una mattinata all’aria aperta, per i nostalgici del Trenino e per i curiosi. E’ un percorso facile, in discesa, adatto a qualsiasi età, lunghezza circa 11 chilometri: sono invitati grandi e piccini, mamme e bambini, anziani e giovani, residenti e turisti, insegnanti e studenti. I partecipanti godranno di scorci paesaggistici di particolare suggestione, tra mare, dolci colline e monti Sibillini.

Il programma con gli orari è il seguente:

Ritrovo, Accettazione partecipanti e Partenza: Fermo, piazza del Popolo, ore 8

CAPOLINEA Cafè (Largo T. C. Onesti): ricca e tipica Colazione.

Arrivo: Porto S. Giorgio – ex Stazione F.A.A., ore 13

BAR/RISTORANTE “LA VECCHIA STAZIONE”: Pranzo rustico.

Ritorno a Fermo in pullman: ore 15,00.

Questo il percorso da Fermo a Porto S. Giorgio, con alcune tappe significative: Piazza del Popolo, Largo T. C. Onesti, via Veneto, Galleria “Vinci”, via XX settembre, via Trevisani, piazza “O. Ricci”, “Torretta”, via Roma, Porta S. Francesco, viale Trento, via Respighi, Casello Biforcazione, Sottopassaggio S. P. Fermana, S. P. Castiglionese, Chiesa di Castiglione, quartiere Santa Vittoria, Palasport P. S. Giorgio, Pista ciclopedonale ex FAA, SS16, Stazione ex F.A.A. di Porto S. Giorgio.

La quota di partecipazione, di 30,00 euro, comprende: Colazione, Visita guidata, Pranzo, Pullman. Per esigenze organizzative è necessaria e obbligatoria l’Iscrizione anticipata:

a Fermo presso  Cafè “CAPOLINEA” (0734 221731), oppure nella sede di Italia Nostra (Telefono e Fax 0734 228628); a Porto S. Giorgio presso il Bar/Ristorante “La VECCHIA STAZIONE” (0734 671512). Alternativamente il versamento potrà essere effettuato sul conto di Italia Nostra tramite bonifico Bancario o Postale: IBAN-CARIFERMO: IT43J0615069459CC0301007917, IBAN-BANCOPOSTA: IT51N0760113500000012408639, inviando poi copia via mail o fax.
Le iscrizioni, con l’indicazione del nominativo e recapito telefonico dei singoli partecipanti, saranno accettate entro MERCOLEDI’ 29 febbraio. Il programma, che potrà subire variazioni per esigenze organizzative o cause di forza maggiore, sarà disponibile sul sito http://italianostra.fermo.fm o potrà essere richiesto via mail a fermo@italianostra.org. La manifestazione si svolgerà, con programma diverso, anche in caso di maltempo. La quota versata, in ogni caso, non sarà rimborsata. L’organizzazione declina qualsiasi responsabilità per danni a persone, cose e/o animali che possano verificarsi durante la camminata.

La manifestazione, che si avvale del sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, è realizzata con il Patrocinio e la Collaborazione dei Comuni di Fermo, di Porto S. Giorgio, della Provincia di Fermo e della STEAT spa. Hanno patrocinato l’iniziativa anche la Regione Marche, il STL “Marca Fermana”, il Co.S.I.F., il GAL Fermano, le Comunità Montane dei Sibillini e dei Monti Azzurri, il Parco nazionale dei Monti Sibillini, l’UNPLI, Unione delle Pro Loco d’Italia – Comitato delle Province di Ascoli – Fermo. Collaborano inoltre la Croce Verde e la Contrada “Campolege” di Fermo.

(clicca sulle immagini per ingrandirle)

Italia Nostra Onlus