News dal territorio

18-03-2019

Il parco archeologico di Centocelle attende da 24 anni

Martedì 19.3.2019 si terrà una assemblea del Consiglio Comunale di Roma Capitale per valutare l’istituzione del Parco Archeologico di Centocelle.

Italia Nostra Roma sottolinea la necessità di realizzare questo Parco, esteso per circa 126 ettari nel quadrante orientale della periferia di Roma, interamente tutelato da vincolo paesistico (Comprensorio archeologico AD duas lauros, D.M. 24.10.1995) ed in parte tutelato da vincolo archeologico (Campo Marzio, Ville romane, Osteria di Centocelle) e da vincolo monumentale (Forte Casilino).

La realizzazione del Parco permetterebbe di salvaguardare e valorizzare il patrimonio culturale ed ambientale presente, e di riqualificare l’intero settore della periferia orientale garantendo ai quartieri circostanti poveri di verde pubblico (Centocelle, Alessandrino, Torrespaccata, Cinecittà, Quadraro, Torpignattara) una area di verde piu’ vasta Villa Borghese.

La realizzazione del Parco, prefigurata dal progetto Direttore SDO del 1995, e prevista dal Piano Particolareggiato approvato nel 2006, è favorita dalla proprietà comunale di tutta la parte settentrionale del parco medesimo, e dalle prescrizioni contenute nei vincoli archeologici vigenti.

Il Comune di Roma, negli anni 1996-1998,  ha addirittura indetto un concorso internazionale di idee per la progettazione del  parco di Centocelle. Dopo tanti anni è stato realizzato solo il primo stralcio su 36 ettari.

E’ quindi necessario un forte impegno da parte di tutte le Amministrazioni interessate (soprattutto Roma Capitale e la Soprintendenza statale di Roma) per arrivare finalmente dopo decenni di ritardo a realizzare il Parco archeologico di Centocelle.

 

Per informazioni: 3382165951

Italia Nostra Onlus